Stampa

Ritorno al Viola dei ragazzi del ‘66

Si è svolta all’ITI "F. Viola" di Rovigo una reunion che ha il sapore della nostalgia ma anche dell’amicizia e di un amore profondo per la propria scuola, vista come un importante tassello di vita. La ricorrenza è il 50° anniversario della 5^A Elettrotecnica del 1966, i cui studenti avevano costituito l’ultima classe 5^ Elettrotecnici "singola", già l'anno successivo le quinte erano diventate tre! Questi studenti hanno vissuto il passaggio dall' ITIP (Istituto Tecnico Industriale Provinciale) all' ITIS (Istituto Tecnico Industriale Statale) nel 1964 e la successiva intitolazione dello stesso in ITIS "F. Viola" avvenuta proprio nel 1966. Quella mitica “Quinta", non tanto e solamente per i "voti" espressi ma per lo spirito di aggregazione e complicità che i ragazzi di allora avevano tra loro e con i Professori stessi veri "Maestri di Vita", è rinata 50 anni dopo nei locali del Viola, anche con la partecipazione di quegli studenti che non furono in grado di diplomarsi in quell'anno ma con la voglia di tener duro e rinviare di un anno il momento agognato della conquista del diploma! Così per inciso, nessuno dei non abilitati ricorse al TAR. La Cerimonia ha visto riuniti i vecchi compagni e, in rappresentanza dei docenti, era presente l’avvocato Rampulla: ha fatto gli onori di casa la Dirigente Scolastica dell’IIS Viola-Marchesini, prof.ssa Isabella Sgarbi, che ha accolto con calore i convenuti, ringraziandoli per il bel momento che hanno voluto condividere. È stato proposto un video realizzato dagli ex studenti con una ricostruzione dettagliata della storia dell’istituto tecnico Viola a Rovigo. Successivamente il gruppo è stato accompagnato nei laboratori di Elettrotecnica per assistere a dimostrazioni pratiche eseguite dagli studenti, all’insegna della tecnologia e dell’innovazione. Un momento conviviale ha concluso la bella mattinata.

Ecco l’elenco dei convenuti – studenti della 5^Elettrotecnica del 1966: Bazzeato Mario, Bertucci Giorgio, Boccato Roberto, Boschini Tullio, Buoso Giuseppe, CamelinSergio, Colognesi Edoardo, Costantini Mario, Crozzoletto Enrico, Destro Lidio, Donatoni Raffaele, Furin Giorgio Pietro, Maran Raffaello, Mazzuccato Lino, Mazzucco Ugo Remo, Monesi Flavio, Moro Gino, Padovani Federico, Paoli Giuliano, Pavan Franco, Pellegrini Natalino, Pezzuolo Franco, Rosatti Adriano, Schiesaro Maurizio, Tomaini Roberto, Zanchetto Maurizio, Zanirato Sergio.

Stampa

Cerimonia conclusiva del progetto "Conoscere meglio l' Europa"

Lunedì 9 maggio si è svolta a Abano Terme la cerimonia conclusiva del Progetto "Conoscere meglio l'Europa" 7^ edizione a.s. 2015/2016 promossa dal Distretto Lions Club 108 Ta 3 delle province di Padova, Rovigo, Venezia e Treviso, in collaborazione con l' Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto.
Erano presenti circa 250 studenti delle Scuole medie e superiori , in rappresentanza dei 1800 circa che hanno partecipato all 'iniziativa. L'Istituto "Viola-Marchesini" ha coinvolto 5 classi seconde, quattro dell'ITI "F. Viola" e una dell' ITA "O. Munerati", che hanno testimoniato di essere ben informati in materia di Europa, com'è strutturata e le sue finalità.
Un riconoscimento particolare è stato rivolto alla classe 2G che ha ottenuto il miglior risultato rispondendo a un lungo questionario in materia. Tutti gli studenti hanno lavorato attivamente all'iniziativa con i docenti di Diritto e hanno dimostrato di apprezzare il Progetto. Al termine della cerimonia sono stati consegnati a tutti gli studenti gli attestati di partecipazione.

Stampa

Visita di istruzione alla Basell di Ferrara

Le classi quarte della specializzazione Chimica dell'ITI "F. Viola" hanno fatto visita alla Basell di Ferrara. La visita ha permesso ai ragazzi, sia attraverso una fase introduttiva da parte dei tecnici dell'azienda, sia con un giro guidato nei reparti di ricerca e di produzione, di vedere l'organizzazione e la tecnologia di un'azienda nella quale le professionalità del loro titolo di studio vengono valorizzate e riconosciute. Nei reparti erano presenti diversi ex allievi dell'Istituto, ora personale importante di quella realtà industriale.
La Basell è un'azienda nata dalla joint venture tra BASF e Shell, occupandosi della produzione di polipropilene di polietilene e di catalizzatori per polipropilene. Dal 2005 entra a far parte del gruppo finanziario americano Access Industries e dal 20 dicembre 2007 ha cambiato denominazione in LyondellBasell Industries, a seguito della fusione con l'azienda americana Lyondell. In Italia, la Basell è presente:

  • a Ferrara con il Centro Ricerche "Giulio Natta", impianti produttivi, uffici amministrativi e la sede legale
  • a Brindisi con impianti produttivi
  • a Milano con attività commerciali.

Ha sostituito in parte la Montedison, acquisendone alcune delle attività. In passato si è chiamata anche Himont (fusione tra Montedison e Hercules) o Montell (fusione tra Montedison e Shell). L'azienda è leader mondiale nel suo settore ed occupa a Ferrara, con lo stabilimento, un'area di circa 250 ettari (comparabile all'area dell'intera città di Ferrara nella parte interna alle mura).

Nelle foto i laboratori e i ragazzi che posano davanti al reattore (ora monumento storico) attraverso il quale Giulio Natta con i suoii studi e le sperimentazioni, proprio lì a Ferrara, ottenne nel 1963 il premio Nobel per la chimica (unico italiano). Giulio Natta è stato nel mondo il pioniere nell'utilizzo del petrolio per le produzioni di materiali plastici per gli impieghi più vari nella vita quotidiana.

Stampa

Marco Drago presenta le onde gravitazionali

All'annuncio ufficiale della conferma sperimentale dell’esistenza delle onde gravitazionali è balzato alle cronache il nome di un giovane fisico italiano, Marco Drago, come il primo ricercatore che è riuscito ad intercettare e interpretare l’evento “anomalo” che ebbe luogo il 14 settembre dello scorso anno. Originario della Provincia di Padova (San Siro di Bagnoli), Marco si è laureato in Fisica all’ Università di Padova e successivamente ha conseguito il Dottorato di Ricerca con una tesi sull’analisi dati per la ricerca delle onde gravitazionali; dopo alcuni anni tra Padova e Trento,attualmente lavora al Max Planck Institute di Hannover.
Marco ha sviluppato, in collaborazione con alcuni colleghi italiani e americani, il programma automatico di analisi dei dati "grezzi" provenienti da due grandi strumenti per la ricerca delle onde gravitazionali, chiamati LIGO, che si trovano negli Stati Uniti. Questo algoritmo ha rivelato in tempo reale la prima onda gravitazionale mai osservata, inviando proprio a Marco l’email di ALLERTA che segnalava l’osservazione di un evento anomalo. Data l’eccezionalità della scoperta sono stati necessari alcuni mesi per avere la conferma definitiva e rendere pubblico il risultato. Basti dire che dalla pubblicazione della Teoria della Relatività Generale di Einstein sono passati 100 anni, e mai prima d’ora gli scienziati sono riusciti a raggiungere l’obiettivo atteso.
Per condividere con gli studenti e i docenti l’entusiasmo di questa sensazionale scoperta, l’ I.I.S. "Viola-Marchesini" di Rovigo ha invitato Marco Drago ad un incontro con alcune classi e alcuni docenti della scuola, incontro che si è svolto nella mattina di mercoledì 27 aprile. Marco ha illustrato brevemente ma sapientemente i cardini della Teoria della Relatività Generale di Einstein, soffermandosi sulle onde gravitazionali previste dalla teoria ma mai fin qui osservate. Ha poi presentato l’esperimento LIGO e il processo di interpretazione dei dati che gli ha consentito di verificare la presenza delle onde gravitazionali.
Gli studenti hanno dimostrato grande interesse e hanno apprezzato la capacità espositiva del relatore, che è riuscito a catturare l’attenzione dei presenti. Al termine come ringraziamento è stata donata a Marco una tela ad olio del pittore rodigino Angelo Vallin, docente di Matematica presso l’ I.I.S. Viola-Marchesini.

Stampa

Settimana del #PNSD

Dal 7 al 15 dicembre, in corrispondenza della Settimana internazionale dell’Ora del codice, le scuole italiane apriranno le loro porte e i loro laboratori a genitori, associazioni e cittadini per raccontare l’innovazione che esiste già e le novità che saranno attivate con l’attuazione del Piano Nazionale Scuola Digitale
L'Ora del Codice è un'iniziativa nata negli Stati Uniti nel 2013 e che coinvolge a livello mondiale milioni di studenti. L'obiettivo è quello di diffondere conoscenze scientifiche di base per la comprensione della società moderna.
Il Viola-Marchesini celebra entrambe le iniziative con: attività laboratoriali specifiche durante le ore di lezione e con l’evento "Spritz digitale al Viol@b" il 14 Dicembre 2015 dalle 18.00 alle 20.00 in cui insegnanti, studenti, genitori ed ospiti chiacchereranno informalmente di

  • Digitale e scuola
  • Digitale e aziende
  • Digitale e cittadini

L’evento è aperto a tutti.

Stampa

Nuova ECDL

L' I.I.S. "Viola-Marchesini" organizza un corso NUOVA ECDL per il conseguimento del diploma di PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER FULL STANDARD.
Argomenti: Computer essential, Online essential, Word processing, Speadsheet, IT Security, Presentation, Online collaboration
Durata: 76 ore (2 ore nei giorni di Martedì dalle 20.00 alle 22.00).
Massimo Partecipanti: 12
Per Informazioni: 0425 410699 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.iisviolamarchesini.gov.it